RAMA BEACH

RAMA BEACH

Varcaturo

Una location dall’anima mediterranea

di Patrizia Zinno


Il progetto Rama Beach nasce nel settembre del 2005 a Varcaturo sulle spoglie del Lido Roma. Tutti gli elementi originali in legno della struttura sono stati costruiti in Indonesia e successivamente trasportati per via mare e poi ricostruiti nell’interno della location, come i tavoli, i divani, le poltrone, le sedie, gli arredi, i dettagli e tutta  l’oggettistica.

La struttura è dotata di numerosi ambienti, ampie sale coperte, una piscina, una veranda panoramica e una struttura sul mare finemente allestita. La spiaggia cristallina offre un panorama suggestivo, soprattutto al calare del sole, quando l’acqua del mare riflette i colori pastello del cielo, che regala emozionanti tramonti mozzafiato. 

L’impiego della paglia e delle stoffe bianche rende di forte impatto la struttura posizionata sul litorale di Varcaturo. Qui, non manca  il relax e l’intrattenimento. Lo staff del Rama Beach organizza giochi in spiaggia, aperitivi di frutta , sedute di risveglio muscolare e molti altri numerosi appuntamenti serali e concerti live. Qui tutto è impeccabile grazie anche alla supervisione del simpatico direttore Armando Lazzarini, perchè ogni cosa funzioni in modo ottimale dove anche una semplice cena può stupire.

Rama Beach offre una cucina vegetariana di influenza internazionale con un esclusivo ristorante gourmet in una location da sogno. Un luogo magico, che rende indimenticabile ogni percorso nel gusto e nella cucina del territorio. Ci  troviamo a conoscere una cucina vegfusion, unica nel suo genere, ricca di innovazione e creatività, che miscela ingredienti esotici con la tradizione mediterranea attraverso abbinamenti ricercati.  In cucina lo chef Elpidio Capasso che parte dall’Oriente e arriva sulle coste italiane. Un grande artista culinario, che promuove la cultura della cucina vegetariana. Il suo  universo culinario è ricco e variegato attraverso la  selezione solo ingredienti di prima scelta, la ricerca nella ricchezza e varietà delle sue proposte di gusto, mixando le materie prime italiane a quelli che sono i profumi caratteristici dell’Indonesia. I primi piatti sono a base di pasta o riso, varie tipologie di cereali, legumi, secondi a base di seitan, noci, semi, erbe e radici aromatiche, spezie mediterranee, alghe,  insalate colorate, mozzarelle e formaggi stagionati e tanta frutta e verdura, presenti alla base di tutti i piatti culinari

Lo chef Elpidio: –  La qualità della vita passa in gran parte dalla qualità del loro cibo. La mia passione è la cucina vegetariana, un regime facilissimo da mantenere e, soprattutto, mette a dura prova la mia fantasia in cucina. Questa proposta di cibo nasce sicuramente da una lunga ed appassionata ricerca nel mondo della cucina orientale e mediterranea, nella quale ho sentito l’amore per il cibo buono e sano ed il desiderio di condividere la loro personalità attraverso l’esperienza del gusto. Credo che l’educazione nutrizionale e culinaria sia la base per la nostra salute a lungo termine. 

Non mipiacciono le diete, ma mi appassiona la conoscenza degli alimenti e del giusto modo di consumarli e solo in questo modo posso far conoscere il mio pensiero. Promuovo da diversi anni un’alimentazione a base vegetale per vocazione, per la salute del nostro corpo e per il pianeta. Una cucina vegfusion è una proposta altamente differenziata, leggera, sana e naturale e gustosa e allo stesso tempo ricca di gusto e sorprendenti sapori, perchè utilizza prevalentemente cereali, legumi, ortaggi e frutta di stagione, un  modo ottimale per la salvaguardia e la promozione della biodiversità.

 Una proposta davvero notevole per intensità di sapori, cottura ed equilibrio totale è arrivata direttamente dallo Chef: il profumato Pacchero alle ortiche selvatiche con i datterini, le  pacchetelle gialle della costiera ed il datterino del vesuvio, su una vellutata di corbarino affumicato e sopra una filigrana di porro croccante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *