“LA CASSOEULA”

“LA CASSOEULA”

” Le 10 Pizze d’Autunno “

Verza saltata in padella con aglio, olio e peperoncino, Salsiccia luganega, Cipolla rossa Milano, Riduzione di vino rosso, Parmigiano Reggiano e Fiordilatte.

Milano, città ricca di fascino, si svela sempre diversa agli occhi di chi la scruta.

Angoli inaspettati rivelano la bellezza di palazzi antichi,  tesori d’altre epoche che si integrano alla perfezione ai ritmi di questa grande metropoli moderna e creativa.  

Dry Milano è un format di consolidato successo “cocktail & pizza gourmet”, sorto all’insegna del design e delle atmosfere urban; il menù studiato dallo chef stellato Andrea Berton che oltretutto ne ha ideato il format vicente, insieme a Giovanni Fiorin, Tiziano Vudafieri e Diego Rigatti.

Dry Milano è una pizzeria gourmet lontana daicodici estetici classici, grandi tavoli comuni,  forno non  a vista e contenuti artistici proposti dai video trasmessi sulle pareti. La convivialità, le bontà culinarie  e l’arte, qui sono di casa.
Al Dry Milano, la cucina è diretta da Lorenzo Sirabella, napoletano di origini ischitane, fresco vincitore del premio “Giovane Pizzaiolo dell’Anno” assegnato da 50 Top Pizza.  

Ed è  Sirabella, grande specialista di impasti e abbinamenti sempre nuovi, attento evocatore di tradizioni e territori, che ha ideato “La Pizza d’Autunno 2019” , dedicata al territorio lombardo che l’ospita dallo scorso anno, nella meravigliosa Milano.

“Le mie pizze solitamente nascono dal legame che ho con un territorio– esordisce Sirabella-come da un piatto della tradizione o da un prodotto che mi ha emozionato, spesso riconducendomi ad un ricordo.

In questa pizza-prosegue Sirabella- andrò a rappresentare un piatto popolare e tradizionale   la Cassoeula, che viene consumato soprattutto nei primi freddi autunnali e porta i profumi ed i sapori di questa regione”.

Cotta nel forno a legna, la pizza che accoglie gli ingredienti del tipico piatto lombardo, nasce da un impasto realizzato con un blend di farina Tipo 0 e Tipo 1 e passando poi ad una lievitazione di 48 ore. 

Degustata dagli chef Vincenzo Lebano e Antonio Lebano, entrambi alla guida dei ristoranti dell’ Excelsior Hotel Gallia di Milano, hanno rilasciato le loro impressioni alla rivista L’Arcimboldo:

Vincenzo Lebano“ Ho conosciuto Lorenzo a Napoli, il suo sorriso da napoletano DOC rispecchia la sua genuinità, solarità e semplicità, nella sua pizza c’è tutto questo, il sole, la freschezza, la sincerità e tanta tanta passione e professionalità”.

Antonio Lebano“ Ci siamo conosciuti ad una serata di Italia squisita  e già allora avevo capito che era un grande professionista
Poi ci siamo incontrati a La Notizia a Napoli  e chi l’avrebbe mai detto che ci saremmo rivisti a Milano.

Vincenzo , Lorenzo e Antonio


Alla fine è arrivato anche lui qui nella city , con la voglia di fare bene.
Sirabella è una persona che rispecchia l’educazione e la stessa passione per il lavoro che abbiamo io e mio fratello.
E sono convinto che alla lunga, faranno la differenza, la sua dedizione agli impasti e agli ingredienti , la professionalità e la cordialità di come si presenta in sala.

In poche parole -Nu bravo Guaglione-“.

Dry Milano

Via Solferino, 33

Milano

Tel.02.63793414

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *