“PADULA”

“PADULA”

” Le 10 pizze d’autunno “

Crema di porcini della Sila passati in padella, fior di latte, pomodorini gialli ecotipo Giagiù, salsiccia fresca di suino nero di Calabria a punta di coltello fuori forno, spolverata caciocavallo della Sila, granella di nocciola di Giffoni, olio extravergine di oliva Carolea.

Ai piedi della Sila, Acri terra calabrese vanta una millenaria cultura enogastronomica dalle variegate contaminazioni culturali, tracce leggibili nella tradizione alimentare e culinaria.

Fabiano Pansini

La pizzeria VADOLI’ nasce appunto ad Acri in provincia di Cosenza, dall’idea di tre amici, Fabiano Pansini e due cugini omonimi Tommaso De Vincenti che, provenendo da esperienze lavorative del tutto estranee alla ristorazione, ma avendo in comune la stessa passione per la pizza, decidono di farla diventare il loro lavoro.

Così prendendo spunto da quelli che sono i loro gusti decidono di creare una pizza leggera, per via della sua lunga lievitazione e condita con un insieme di ingredienti di eccellenza dai Presidi Slow Food ai DOP e infine cotta rigorosamente nel forno a legna.

Una prerogativa importante era quella di dare un nome e una location adeguata a ciò che si stava creando, tenendo sempre presente quelle che erano le loro idee.

Per il nome  si cercava qualcosa che rimanesse impresso e fosse facile da ricordare per cui agli occhi dei tre amici sembrò la cosa più facile quella di rispondere alla domanda che tutti si pongono quando decidono di uscire la sera in compagnia e cioè: “dove andiamo stasera?” – “VADOLI”.

Per la location hanno cercato di realizzare un ambiente che trasferisse al cliente una sensazione di familiarità, farlo cioè sentire come fosse a casa sua per cui la scelta è ricaduta su un arredamento semplice e caldo allo stesso tempo.

Una volta iniziata quest’avventura per i tre la pizzeria è diventata quasi un’ ossessione, in senso positivo. Vale a dire che tutti i loro sforzi sono orientati a migliorare ogni aspetto del loro lavoro.

Fabiano, il maestro pizzaiolo è in continua sperimentazione di nuove farine e alla ricerca di nuovi prodotti da abbinare alle sue pizze mentre gli altri si occupano della gestione della sala e ad individuare nuove birre, esclusivamente artigianali, da abbinare alle opere d’arte create dal pizzaiolo. Per concludere lo spirito del VADOLI’ è quello di non sentirsi mai arrivati, nonostante i traguardi raggiunti, ma piuttosto di mettersi costantemente  in gioco e di lavorare sempre con più entusiasmo per cercare di migliorare e di soddisfare la sua eterogenea clientela.

L’impasto che fa da letto ai più svariati topping del maestro, utilizzato anche per la pizza autunnale, nasce da un mix di farine Tipo 0 e Tipo 1 che lievita dalle 36 alle 48 ore

Il maestro pizzaiolo Roberto Davanzo,  la cui pizzeria è in provincia di Catanzaro a Montepaone, presente nella Guida Gambero Rosso con due spicchi e quest’anno premiato per la miglior pizza dolce d’Italia, ha degustato “La Pizza d’Autunno 2019” di Vadolì ed ha rilasciato le sue impressioni alla rivista di enogastronomia L’Arcimboldo:

Roberto Davanzo

“Fabiano Pansini è una di quelle persone che una volta conosciute difficilmente dimentichi; è il suo modo di essere cordiale, preparato e sensibile che ti fa prospettare di saggiare una  pizza sicuramente interessante. Una delle migliori pizze mai mangiate l’ho proprio  trovata al Vadolì , una di quelle che ti scaldano il cuore, soprattutto in un giorno d’autunno ad Acri.

La pizza autunnale che ho provato è la combinazione riuscita di più elementi del nostro territorio, ingredienti semplici, sapori diversi e bilanciati.

La tendenza dolce dei funghi porcini contrasta la sapidità del caciocavallo, l’acidità del pizzutello che pulisce la bocca dal “meraviglioso” unto della salsiccia di suino nero, la rotondità e il tostato della nocciola va ad aggiungere così un’altra consistenza al topping! La pizza si scioglie in bocca, segno evidente di un impasto fatto a regola d’arte; il bordo pronunciato dona spazio ad una serie di profumi e gusto ottenuti da una lunga maturazione ma anche dalla presenza di parti cruscali all’interno! Sto scrivendo con l’acquolina in bocca, quindi meglio fermarsi qui”. 

Pizzeria Vadolì

Via Salvatore Scervini, 21
Acri- Cosenza

Tel. 347 933 1657

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *