“ Sfumature d’autunno “

“ Sfumature d’autunno “

” Le 10 pizze d’autunno “

Radicchio saltato in padella, noci croccanti, in uscita pancetta coppata

Salvatore De Angelis, napoletano verace, cresciuto nel quartiere Stella, uno dei più antichi della città.

Laddove tutto è vita tra salite, vicoli e discese, antichi palazzi che dall’alto guardano i tipici bassi coloriti, lì dove voci e panni stesi al sole, ravvivano il mattonato scuro della via, accompagnando storie, sogni e passioni.

Il sogno Salvatore, sin da bambino era di diventare pizzaiolo, desiderava infatti imparare lo stesso mestiere di zio Mario, colui che per pallore e occhiaie in viso, dagli amici era chiamato  “Zombi” e  quando  Salvatore giovanissimo si dedicò anima e corpo ad imparare il mestiere di pizzaiolo, ereditò per discendenza e parentela il nomignolo di “Zombino”. Se da ragazzino lo infastidiva, poi crescendo è divenuto il suo nome distintivo, quello che ha fatto la storia della sua famiglia e che traccia un percorso di vita che profuma di pizza e di affetti.

Approfondì poi il mestiere affiancando i grandi della pizza ai Tribunali di Napoli e nel 2006 si spostò in provincia di Napoli, a Casoria e inaugurò la sua pizzeria di famiglia, facendo conoscere la vera pizza napoletana.

Oggi socio con  il cognato Antonio Pignardelli, coadiuvato dai figli Luca e Simone operativi su due forni a legna, e da un affiatato team di sala, vanta una consolidata clientela, a cui mette a disposizione  la sala interna e il dehors climatizzato.

Da Zombino i fritti della tradizione rigorosamente artigianali stuzzicano l’appetito, punta di diamante le montanarine fritte e ripassate al forno guarnite con una sottile fetta di mortadella  e granella di pistacchi.

Poi una carrellata di pizze dai gusti classici a quelli dai sapori creativi, tutte nate da un impasto diretto, con doppia lievitazione, nelle varianti farina semi integrale oppure Tipo 00 come quella utilizzata per “La Pizza d’Autunno 2019”.

Degustata dallo chef Tommaso Di Palma ha rilasciato le sue impressioni alla rivista enogastronomica L’Arcimboldo:

“La mia sensazione è stata subito positiva, il locale colorato e vivace, predispone positivamente a lasciarsi coccolare assaggiando più di una tipologia di pizza.

Salvatore “Zombino”, affabile e simpatico come il soprannome che lo accompagna è un esperto d’impasti come della cottura ottimale di una buona pizza, elementi determinanti per la pietanza in questione.

La pizza ” Sfumature d’autunno “

Alla vista come all’olfatto, la pizza d’autunno da lui creata, conduce all’idea della stagione che rappresenta; profumi che dal dolce s’increspano divenendo più ruvidi.

All’assaggio l’impasto  risulta delicato e leggero, come deve essere una pizza tradizionale napoletana. Gli ingredienti utilizzati si combinano piacevolmente, il radicchio risulta croccante e amarognolo, più accentuata la croccantezza delle noci saltate in padella, diverse le consistenze che rendono vivace e mai scontato ogni boccone. Poi la scioglievole dolcezza della pancetta, sul finale, mette in armonia tutti i sapori. Questa pizza è l’ augurio di un buon autunno di gusto”.

Pizzeria Salvatore Zombino
Via Indipendenza, 25
80026 Casoria- Napoli

Tel.081 758 4273

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *