Ciak si riparte all'Hostaria De Sancti Martini

Ciak si riparte all'Hostaria De Sancti Martini

di Angela Merolla

Sul colle di Monteforte Irpino sorge il borgo di San Martino; una piacevole passeggiata a piedi, accompagna dalla fitta pineta a ridosso dei resti del castello longobardo, fino al cuore del paese medioevale.

I ruderi della fortezza costruita in una pozione strategica, e la chiesa di San Martino con le fattezze del Duecento ancora ben conservate, costituiscono il nucleo più significativo dell’antica Monteforte, incastonata nel paesaggio dell’Appennino campano.

Proprio tra le stradine del borgo è sorta l’Hostaria De Sancti Martini, dove si possono degustare piatti della cucina locale realizzati dal patron e chef Angelo Moscaritolo.

Gli ambienti ricavati in un’antica struttura, mettono insieme toni rustici e profili eleganti, le pareti a tratti conservano le originarie pietre a vista, creando un contesto molto accogliente.

Dalla ricerca dei prodotti locali, che attestano tradizioni e abitudini culinarie di secoli, e con il fine di valorizzare i sapori originari spesso ai margini, il giovane chef ha scelto di esprimere la sua creatività nel proprio paese d’origine, e di raccontarla in un affascinante ambientazione storica e paesaggistica.

Tocchi nuovi ai piatti di terra, dove non manca l’impronta stagionale, sfiziose declinazioni del tradizionale baccalà, taglieri di salumi e formaggi irpini, pasta fatta a mano e dolci di propria produzione.

Ciak si riparte all’Hostaria De Sancti Martini, dal primo giugno proprio in occasione del l’anniversario dell’ inaugurazione e si ricomincia  con la forza dell’entusiasmo che riaccende la scintilla e i colori della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *