LA PIZZA CHE METTE TUTTI D’ACCORDO

LA PIZZA CHE METTE TUTTI D’ACCORDO

Sarno

Dal paese del pomodoro San Marzano

Alle falde del monte Saro e proprio sulle rive del fiume da cui prende il nome, si sviluppa il comune di Sarno, centro strategico per la produzione agricola e l’industria conserviera del famoso pomodoro San Marzano Dop dell’Agro Nocerino Sarnese.

L’azienda Solania è appunto il fiore all’occhiello della cittadina campana, poiché con un processo molto vicino a quello artigianale, vanta la maggiore produzione e trasformazione sul territorio, del pomodoro San Marzano Dop.

Ed è Solania l’azienda scelta da Mario Severino, per il paniere delle eccellenze utilizzate per guarnire le pizze che sforna presso la sua pizzeria L’ Officina della Pizza nel centro di Sarno.

Giovane e intraprendente, Mario ha inaugurato nel 2016 ed è stato subito un successo; la sua pizza, versione innovativa, leggera e di gusto ha stupito il tessuto sarnese e non solo.

Il Team

Sapori che mettono tutti d’accordo, accomodati su un impasto deliziosamente delicato, per una pizza di mirabile bontà.

Ma siamo curiosi e chiediamo a Mario di raccontarci del suo percorso professionale.

– Sono nato a Torre del Greco, ma mi considero sarnese poiché sono anni che con la mia famiglia ci siamo trasferiti qui. Tutto è iniziato sin da piccolo, quando con la chiusura delle scuole, durante i mesi  estivi, davo una mano nelle  pizzerie di Sarno; avevo soli 14 anni quando ho steso la mia prima pizza.
Non vedevo l’ora di finire la scuola per coltivare la passione che era cresciuta in me per l’arte del “pizzaiuolo”.

La farina e la pizza diventano poi elementi fondamentali della mia vita.

Mi sono dedicato allo studio degli impasti, alla ricerca dei prodotti di alta qualità, che il nostro territorio offre a piene mani e soprattutto ad una buona formazione professionale affiancando grandi maestri panificatori.

Nel 2016 mi sento pronto e inauguro la pizzeria “L’Officina della Pizza” , si realizza così il mio più grande sogno!
Ci sono voluti anni di gavetta, pieni di speranze e dedizione per ciò che creavo con le mie mani. Ma non ero solo, importante è stato il sostegno della mia famiglia, che oltretutto fa parte del mio team di lavoro e oggi sono felice di vivere a pieno questa meravigliosa realtà-.

Un racconto di vita, dall’epilogo emozionante, soprattutto quando a raccontarcelo è un giovane tenace e professionalmente preparato.

Non si realizza una pietanza storica come la pizza, soltanto per sfamare, ma per trasmettere qualcosa.

Mario cosa ti proponi di trasmettere ai clienti con le tue pizze?

– Mi impegno ad “aggiustare” le loro giornate preparando pizze di tale bontà, che sicuramente nel mangiarle, mettono di buon umore.-

Qual è l’impasto che realizzi a L’Officina della Pizza?

-L’impasto protagonista è quello indiretto “Biga”, lavorato con farina di tipo 0 e di tipo 1 con 48 ore di lievimaturazione.

Ed è questo l’impasto che accoglie gli ingredienti della ”Cinghialina” ovvero la pizza che ho creato per Le Pizze del Pomodoro Solania. Ovvero un mix unico di sapori: ragù di cinghiale con pomodoro San Marzano Dop Solania, provola di Jersey,  stravecchio di Bruna Alpina grattugiato, basilico e olio extra vergine di oliva.-

Pizza dai sapori sinceri che richiamano perfettamente il territorio sarnese, la leggerezza di un impasto, soffice e digeribile avvolge gli ingredienti e sostiene bene la ricchezza dei sapori. 

Questa ed altre pizze create da Mario Severino richiamano i palati più esigenti anche da altre località campane. Un meritato successo.

Quali sono i tuoi obbiettivi futuri?

– Ritengo che il lavoro di “pizzaiuolo” sia un’arte in costante evoluzione e che si affina  quotidianamente nella più completa dedizione e cercando di soddisfare al meglio le esigenze dei clienti ed è per questo che guardando al futuro, il mio intento sarà quello di avvicinarmi sempre di più anche al mondo del gluten-free.-

Indirizzo: Via Paolo Falciani, 84, 84087 Sarno SA

Telefono081 965235


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *