ESTATE… “AL QUADRATO” PER DRY MILANO

ESTATE… “AL QUADRATO” PER DRY MILANO

Fino al 7 settembre barman e pizzaioli dell’insegna che ha inventato il binomio “pizza & cocktail” uniscono le forze nel locale di Viale Vittorio Veneto.

Novità di questa estate un dehors più ampio

Better together… Questo il claim di un’estate “insolita” per DRY MILANO, che concentra le proprie forze in Viale Vittorio Veneto 28, dove apre un ampio dehors. Le serrande di Via Solferino rimangono abbassate fino al 7 settembre trasformandosi in un’opera di street art, grazie all’illustratore Nicola Laurora, in arte Nico189.

La proposta gastronomica estiva del locale situato a pochi passi da Porta Venezia presenta per la prima volta le creazioni di entrambi gli chef pizzaioli, Lorenzo Sirabella e Tymur Isayev, sempre sotto la guida dello chef Andrea Berton. Un’occasione irripetibile per assaggiare in un unico locale le loro pizze, caratterizzate da prodotti stagionali di qualità e abbinamenti insoliti ma vincenti, con qualche omaggio ai sapori campani.

È il caso della Mediterranea, punta di diamante del nuovo menù estivo, con fiordilatte, alici, olio al prezzemolo, scorza di limone di Sorrento IGP, pangrattato al timo, crema di aglio e peperoncino: un ricordo delle “alici ammullicate”, piatto della tradizione campana.

Al bancone, invece, Federico Volpe e la squadra di barmen continuano a firmare i “signature cocktail” di Dry Milano affiancati da nuove proposte estive, tra cui spicca lo 018, con Ketel One Vodka, Del Maguey Crema De Mezcal, succo di arancia acidificato, “Pummarola Jam”, sorbetto di mango e passion fruit.

É questa la formula per un’estate “al quadrato” in Viale Vittorio Veneto 28, grazie anche al nuovo dehors, che sarà in grado di ospitare fino a una trentina di ospiti, garantendo loro spazio e sicurezza. Il locale, situato a due passi da Porta Venezia, sarà aperto 7 giorni su 7 dalle ore 18.00 alle 02.00: anche il 14 e il 15 agosto, per tutti coloro che decideranno di trascorrere Ferragosto in città.

La location in via Solferino 33, prima storica insegna di Dry Milano e luogo cult del quartiere di Brera, rimarrà invece chiusa fino al 7 settembre.

DRY MILANO

Un locale unico per un’accoppiata insolita: Pizze & Cocktail. Due anime a cui corrispondono due distinte aree fisiche – il cocktail bar e la pizzeria – che interagiscono tra loro all’insegna della condivisione, in un luogo che si caratterizza per la sua forte impronta contemporanea, accessibile, di alta qualità, dall’ambiente moderno e di design.

Questa è la formula di Dry Milano (www.drymilano.it).

La prima insegna apre nel 2013 in Via Solferino e si posiziona in poco tempo come uno dei luoghi “cult” di Milano. Progettato dallo studio Vudafieri Saverino Partners a partire da una base industriale grezza con arredi e pezzi semplici, ma scintillanti, sia vintage che nuovi, è oggi un punto di ritrovo per un pubblico italiano e internazionale grazie anche a un’eccezionale pluripremiata pizza, sotto la supervisione dello chef stellato Andrea Berton; e il cocktail bar che ha portato una straordinaria innovazione nella miscelazione a Milano.

Sull’onda del successo, nel 2017 in viale Vittorio Veneto è stato aperto un nuovo locale, che rappresenta l’espansione del primo progetto di via Solferino in tutti gli ambiti, dal design al menù.

Qui, Dry Milano amplia la gamma della sua proposta ad iniziare dal servizio del pranzo, agli eventi privati e aziendali, per proseguire con l’aperitivo e la cena a base di cocktail e pizza, in classico stile Dry Milano.

NICO189

Nicola Laurora, classe 1981, è un designer e  illustratore italiano. Collabora con Studioblum nella realizzazione di progetti multidisciplinari in ambito branding, social, creative content per aziende, startup e brand internazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *