Tradizione e innovazione alla conquista di Salerno

Tradizione e innovazione alla conquista di Salerno

Il gusto de “La Bottega di Gragnano”.

Alla scoperta del nuovo brand figlio dell’intuizione dei fratelli Antonio e Taddeo Vanacore. I profumi della valle dei mulini, il vino, la pasta, l’ industria tessile, la tradizione del panuozzo: sono queste sensazioni a guidare il nuovo concept della “Bottega di Gragnano” , fortunata intuizione dei fratelli Antonio e Taddeo Vanacore, che dopo il suo approdo di successo a Salerno prova a rinnovarsi e lanciare la sfida di rappresentare a 360 gradi, attraverso un percorso sensoriale e gastronomico, una realtà tanto vicina a Napoli quanto differente nelle sue gustose peculiarità.

Taddeo e Antonio

Negli anni, infatti, i due giovani gragnanesi hanno saputo farsi apprezzare prima a Baronissi e poi nella zona orientale della città con la particolarissima pizza del comune ai piedi dei Monti Lattari, regalando un’esperienza differente ed unica a tanti buongustai salernitani. Tuttavia Gragnano non è solo patria di una pizza unica nel suo genere, ma anche uno scrigno di gustose tradizioni che la città di Salerno ancora non conosce come adeguatamente dovrebbe. E proprio la città d’Arechi rappresenterà il trampolino di lancio per una vera e propria sfida, supportata da efficaci strategie di marketing espressione del giovane digital strategyst Ciro Lorusso, di diffusione del brand a livello nazionale e, perchè no, anche internazionale.

Un format enogastronomico moderno, smart ed intelligente ma al tempo stesso capace di restare saldamente ancorato alla tradizione, espressa da un know-how dell’arte bianca appreso con passione dai fratelli Vanacore sin dalla più tenera età. Lunedì 12 ottobre a partire dalle ore 20, nel pieno rispetto delle normative di sicurezza anti-Covid, sarà l’occasione per presentare la loro storia e al tempo stesso il nuovo progetto imprenditoriale. Non una semplice cena di degustazione riservata alla stampa specializzata, ma una vera e propria esperienza fatta di storytelling attraverso le emozioni ed i sapori che hanno contribuito alla nascita del nuovo brand.

Una prospettiva che non potrà non essere gustosa, ed incentrata sulle produzioni tipiche gragnanesi, a cominciare dal pezzo forte di casa Vanacore, la pizza, preceduta dai fritti sui quali si concentra anche un meticoloso e continuo lavoro di studio e ricerca. Le nuove proposte della carta autunnale saranno accompagnate dai vini di Gragnano di Salvatore Martusciello e dal beverage della ditta Perrella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *