Vino Novello direttamente dal Regno Unito

Vino Novello direttamente dal Regno Unito

Si estendono su un’area di oltre 20.000 ettari i vigneti della Côte beaujolais,  dove serpeggiano i lunghi filari di Gamay, viti coltivate ad alberello dalle cui uve, come da tradizione e nel rispetto del disciplinare, si produce il vino novello, il rinomato Beaujolais Nouveau.

La grande novità è che anche nel Regno Unito da quest’anno, per la prima volta, i vignaioli  portano sul mercato il loro vino Novello. Una produzione d’oltremanica del beaujolais, dove si contano 770 vignaioli per una superficie di oltre 3500 ettari di vigne.

All’inizio degli anni ’80, i commercianti di vino britannici facevano a gara per essere i primi a riportare il Beaujolais Nouveau, direttamente dai produttori francesi, da qui l’idea di iniziare a produrne in proprio.

Come per il nouveau francese, anche questo debutta sul mercato il terzo giovedì di novembre. L’inglese novello al naso porta gli aromi di “ciliegia, mora, mirtillo rosso”, ma anche frutti esotici, un vino rosso piacevole e senza pretese.

Come rivela uno studio dei ricercatori dello University College di Londra, la Gran Bretagna diventerà presto terra di grandi vini, parzialmente lo è già, con il Sud dell’Inghilterra sempre più vitato, ma prima o poi, sfruttando a proprio vantaggio quella che, in realtà, è una piaga planetaria, ossia il riscaldamento climatico, sarà in grado di fare concorrenza ai più blasonati terroir di Francia ed Italia. Quando? Approssimativamente nel 2100.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *