IL TORRONE, PRELIBATEZZA TRA AMORE E TRADIZIONE

IL TORRONE, PRELIBATEZZA TRA AMORE E TRADIZIONE

di Alberto De Rogatis

Ospedaletto d’Alpinolo è un caratteristico borgo d’Irpinia situato alle pendici del Massiccio del Partenio, dove è molto gradevole trascorrere qualche ora di relax, lontani da stress e rumori, e poter respirare aria pura. Si fa tappa anche per raggiungere il celebre Santuario di Montevergine, mèta di pellegrinaggio per migliaia di fedeli.

Un piccolo paese, dunque, di appena duemila anime che conserva intatte le proprie tradizioni, orgogliosamente e con grande senso di protezione. In particolare una di esse, che l’ha reso famoso oltre i confini regionali, è legata al gusto e alla produzione artigianale: il torrone.

Sono tante le piccole realtà, quasi tutte a conduzione familiare, che lo producono custodendo gelosamente i segreti della lavorazione. Stella Ambrosone, figlia d’arte, è una delle titolari del Torronificio del Casale; segue in prima persona ogni fase del processo produttivo.

Una passione ereditata dal papà Carmelo che a sua volta ha imparato il mestiere sempre in famiglia, praticamente una storia di cinque generazioni iniziata oltre cento anni fa.

“Mio padre ha saputo infondere in me e nelle mie sorelle Paola e Carmela tanta curiosità, prima, ed amore, poi, per il torrone. Un prodotto artigianale che, per noi ospedalettesi, va ben oltre il piacere di gustarlo o regalarlo alle persone care – ci spiega Stella – in quanto rappresenta il legame indissolubile con le nostre origini, l’infanzia, la nostra identità. Ci permette di raccontare agli altri la nostra cultura e il nostro territorio.

Nel laboratorio artigianale, adiacente il punto vendita, produciamo quotidianamente diversi tipi di torroni, dal classico friabile alla nocciola, al pandispagna, ai teneri al cioccolato, al caffè, panettoni ricoperti al cioccolato fondente o bianco con mirtilli rossi o bianco mandorlato e altri dolci natalizi, biscotti e frollini in vari gusti, mieli e confetture dai sapori di un tempo. Ogni prodotto rispecchia fedelmente la tradizione e la genuinità perché assolutamente privo di conservanti, coloranti e grassi idrogenati. Per la nostra attività utilizziamo solo energia proveniente da fonti rinnovabili al 100%, in tal senso promuoviamo un commercio etico, equo, solidale”.

E l’ultima gratificazione che premia la dedizione al lavoro e la qualità del Torronificio del Casale viene da Gambero Rosso che, nell’edizione cartacea di questo mese, segnala l’azienda irpina tra i diciassette “indirizzi golosi”, in tutta Italia, per le spese di Natale. Ennesimo riconoscimento, questo, per una realtà commerciale di indubbio valore che già da alcuni anni ha varcato i confini nazionali, portando in Europa i sapori della propria produzione.

Infatti, è presente con una compagnia a Londra, zona 2 nuova area residenziale della metropoli britannica, che distribuisce i prodotti del Torronificio ed è gestita da Carmela Ambrosone (www.bitesofitaly.co.uk). Nulla da aggiungere, dunque, ma tutto da assaggiare questo simbolo della Campania, situato a pochi chilometri da Avellino, vera icona del gusto e della tradizione.Torronificio del Casale – c.da Casale, 7 – Ospedaletto d’Alpinolo (AV)tel. 08251883544 – info@torronificiodelcasale.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *