Americano Rosso

Americano Rosso

Nasce un aperitivo rosso fatto a mano, Americano Rosso dal matrimonio tra i vini bianchi della regione del Lago di Garda e dalle singole macerazioni di diverse botaniche.

Americano Rosso è il primo Aperitivo naturale, la grande innovazione di questo prodotto sta proprio nel colore che deriva naturalmente dai fiori di Ibiscus e Monarda, oltre che dal succo di patata rossa. Nessun “E qualcosa” o in etichetta, nessuna chimica aggiunta e nessun aroma artificiale o naturale: solo singole piante macerate separatamente e vino delle zone del Garda.

17 gradi alcol che lo allineano alla categoria dei vermouth con cui in comune ha anche la percentuale di vino (75%)

I sentori che si ritrovano nitidamente all’assaggio sono vaniglia, pepe rosa, coriandolo e rosa.

Elisa Carta, la creatrice di Liquori delle Sirene, e alchimista dei prodotti dell’azienda racconta: “Mia nonna Carlina, la prima alchimista di famiglia, mi ha insegnato tutto quello che sapeva sulle erbe e sulla loro lavorazione; usava fare una sorta di vermouth che aromatizzava con erbe e spezie. Aggiungeva delle piante amare e lo chiamava a modo suo “Vin Amaricà” (vino con sentori amari). Da qui l’idea di riprendere la creazione di quel particolare tipo di bevanda, un po’ amara e ovviamente naturale – anche nel colore – come tutti i prodotti di Liquori delle Sirene”. Dopo lunghe ricerche nasce così il primo Aperitivo – Americano Rosso – naturale


Ideale bevuto da solo on the rocks oppure in accompagnamento a un gin o mezcal per un cocktail deliziosamente rosso naturale. Perfetto in sostituzione ai vermouth emeraviglioso con un top di soda per un drink -low alcol.

Americano Rosso



Il nuovo prodotto si fregia già del prestigioso premio: Silver Medal IWCS 2020.

Un’altra medaglia anche completa il palmares dei Liquori delle Sirene già ricevuto con Sirene Bitter :
Gold medal – London Spirit Competition 2018
Gold Medal – Wine Hunter Merano Wine Festival 2019
Excellence Award – Roma Bar Show 2020

www.liquoredellesirene.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *