Antica Distilleria Petrone a TuffOlio 2021

Antica Distilleria Petrone a TuffOlio 2021

A TuffOlio degli Artisti del gusto 2021, si è assaporato un sorso di tradizione con i liquori dell’Antica Distilleria Petrone di Mondragone in provincia di Caserta.

Il format  di TuffOlio, vede come protagonista l’ingrediente base della dieta mediterranea, il pregiato olio extravergine d’oliva italiano di alta gamma.

Nell’incontro-degustazione “Chef-Aziende” ci sono state proposte tradizionali e al tempo stesso innovative, che hanno permesso di assaporare pietanze armonizzate da eccellenti oli Evo italiani.

Villa Vazia
TuffOlio 2021

I frantoi presenti,  hanno proposto degustazioni tecniche, ma anche semplicemente degustazioni all’italiana, dove il filo d’olio ha insaporito la fragrante fetta di pane. Ogni chef è stato abbinato ad un frantoio ed ha realizzato una pietanza armonizzata dal suo olio Evo. Gli oli, come i vini e le acque, incorniciati nel fascino di un racconto di storia e tradizioni, rappresentano territori diversi, con un proprio e profondo bagaglio identitario che riconduce alla regione d’appartenenza e proprio per l’unicità delle caratteristiche organolettiche, permette di portare in tavola diverse identità di zona, da abbinare ad ogni portata.

Fondata nel 1858, l’azienda vanta ricette secolari giunte all’ultimo discendente della famiglia, Andrea Petrone, che è riuscito ad inserire  i liquori Antica Distilleria Petrone sul mercato internazionale.

Pasticceria Baunilha di Baronissi a TuffOlio 2021

Prodotti che vanno da quelli più antichi, classici e premiati, come il Limoncello, l’AmaRè, il Guappa, anche in versione “Liquore Polizia” brand commerciale della Polizia di Stato che ha scelto un liquore tipico italiano per rappresentare se stesso in un sodalizio vincente dato dal sapore inconfondibile del latte di bufala DOP e da una veste simbolo di un’Italia ancorata alle tradizioni, ma in una chiave completamente nuova.

L’Antica Distilleria Petrone  molto apprezzata anche per l’Elixir Falernum,  di recente ha  posizionato sul fondo del mare, una partita di bottiglie, prima volta al Mondo per un liquore, allo scopo di studiare gli effetti che l’immersione marina determina sull’affinamento.

Villa Vazia TuffOlio 2021
foto Nicola Guarino

Il luogo dell’immersione è suggestivo, si tratta dell’antica città romana di Sinuessa, fondata nel 296 a.C. e sprofondata sotto il livello del mare intorno al IX secolo d.C.

Il particolare microclima che si viene a generare sui fondali marini sembra creare condizioni ottimali per la maturazione dei liquori, così come già avviene per i vini, grazie a diversi fattori: temperatura costante, assenza totale di luce e di ossigeno, movimento delle correnti e delle onde che cullano le bottiglie e completo riparo dalle fasi lunari.

www.distilleriapetrone.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *