Una giornata da… “D.”

Una giornata da… “D.”

Una giornata da… “D.”

Masterclass e presentazione della nuova macchina da caffè La San Marco

Grande accoglienza per <<Una giornata da “D.”>> la masterclass avente ad oggetto le potenzialità di estrazione della nuova macchina da espresso D. firmata La San Marco, svoltasi a Castel dell’Ovo grazie all’operosità di Francesco Costanzo, detentore del record del maggior numero di caffè espresso estratti in un’ora e presidente dell’Associazione Maestri dell’Espresso Napoletano ed al supporto logistico della ditta Nicola Bianco, concessionaria de La San Marco nella provincia di Napoli.

L’evento ha visto la partecipazione dell’amministratore delegato de La San Marco, Roberto Nocera, che ha dichiarato “interpretare la meccanica a leva in chiave digitale è stato l’obiettivo del progetto “D.”. In casa La San Marco siamo stati subito consapevoli che il progetto era sfidante e ambizioso allo stesso tempo. Un progetto che avrebbe richiesto il coinvolgimento di tutte le nostre risorse e competenze tecniche. Oggi, a distanza di due anni, da quando i primi schizzi furono messi su carta, posso affermare che il risultato è stato raggiunto, andando oltre l’obiettivo iniziale del progetto. Con esso, infatti, abbiamo realizzato quella che si potrebbe definire una meccanica a leva “aumentata”, rendendo disponibili al barista professionista un numero sostanzialmente infinito di profili di pressione, oltre alla possibilità di programmazione di tutti i parametri di funzionamento della macchina che influenzano la qualità del caffè erogato. I caffesperti che hanno dedicato alla macchina interessanti sensory masterclass ce lo hanno confermato.”

Una giornata da… “D.”

Un tanto grazie all’utilizzo di una moderna elettronica gestita da un evoluto software proprietario, messo a punto e brevettato da La San Marco.”.

Per Dante Monastero, direttore commerciale de La San Marco, “la nuova “D.” ha una elettronica del tutto innovativa, che riassume, nelle sue funzionalità, sia le caratteristiche di estrazione a profilazione variabile della pressione delle macchine a leva, sia le funzionalità tipiche delle macchine elettroniche. La macchina “D.” è disponibile in tre varianti: la più accessoriata è la MBV- multi boiler variant con profilazione di pressione; poi abbiamo la MB-multi boiler che ha profilazione di temperatura ma non di pressione e infine la variante C, un modello a scambiatore di calore con caldaia unica tradizionale”.

Una giornata da… “D.”

Francesco Costanzo, brand ambassador dell’azienda, ha precisato che “la nuova macchina “D.” è assimilabile a una macchina sportiva, un’automobile moderna. Durante la masterclass abbiamo dimostrato come tutti i parametri operativi influenzano la qualità del prodotto in tazzina e sono a disposizione del barista professionista, che può ottimizzarli per ottenere il prodotto desiderato al variare sia della specie botanica sia del grado di tostatura”.

Per Mauro Illiano, curatore della Guida Camaleonte e fondatore di Napoli Coffee Experience, che ha guidato le degustazioni nella masterclass “la masterclass è stata un’opportunità per dimostrare le caratteristiche e le potenzialità di questa nuova macchina ultramoderna, che consente l’estrazione con diversi profili di pressione e diversi profili di temperatura. L’evento è stata la prova di quanto effettivamente sia importante avere una macchina dalle alte prestazioni e quanto la tecnologia sia oggigiorno al servizio del barista”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *