Memorabile

Memorabile

MEMORABILE OTELLO CECI 1813 INCONTRA LE SPECIALITA’ BONVERRE
Nasce l’esclusivo box “Memorabile” che offre un’esperienza enogastronomica
unica, in edizione limitata
Dalla creatività Bonverre nasce il progetto “Memorabile” un inedito box prodotto in edizione
limitata di 550 pezzi che contiene tre esclusive ricette in vaso che l’azienda ha scelto di abbinare a
una bottiglia di OTELLO CECI 1813 Nerodilambrusco. Un’idea originale per celebrare le festività di
fine anno con sapori esclusivi ed un’esperienza enogastronomica unica.
L’incontro tra Bonverre e Cantine CECI 1938 valorizza la condivisione di una serie di valori che,
ispirati dalla passione per la buona tavola, puntano all’eccellenza e alla cura di ogni aspetto. Dalla
qualità del prodotto, all’attenzione per il design e il packaging, dalla valorizzazione del territorio al
rispetto della tradizione con un occhio sempre attento all’innovazione. Fondamentale l’attenzione
alla sostenibilità.
Per offrire un Menù Completo perfetto composto da un primo piatto, un secondo e un dessert,
Bonverre propone tre ricette, firmate da altrettanti chef – Daniele Bendanti, Giacomo Sacchetto e
Pierluigi Perbellini – che offrono un abbinamento ideale con il vino, il celebre Lambrusco OTELLO
CECI 1813.
I piatti, sapientemente custoditi sottovetro, accompagnano in un viaggio sensoriale attraverso la
tradizione culinaria del nostro territorio magistralmente interpretati dai loro rispettivi creatori, noti
riferimenti del panorama gastronomico italiano.
Lo Chef Daniele Bendanti propone “Oltre alla Bolognese”, una ricetta tipica del ristorante Oltre di
Bologna, un ragù realizzato a regola d’arte nel rispetto della tradizione – pomodoro, carne bovina e
pancetta – con un twist di contemporaneità, pronto per essere gustato con pasta fresca o lasagne.
Il secondo piatto è firmato da Giacomo Sacchetto, Chef stellato del ristorante Cru di Verona che
propone “La Cru di Giulietta e Romeo”, un piatto che celebra la tradizione veronese attraverso gli
ingredienti tipici delle campagne della zona e dei Monti Lessini. Una pancia di maiale cotta a lungo
a bassa temperatura con crema al Monte Veronese DOP, con punte di dolcezza e acidità.
Al dessert ci ha pensato Pierluigi Perbellini, rinomato pasticcere della Pasticceria Perbellini di Verona
che ha creato “L’Invasata”. Un morbido dolce in vasocottura arricchito da un profumato liquore
all’arancia. Una creazione tradizionale della famiglia da gustare al cucchiaio, direttamente nel
vasetto, oppure in abbinamento a gelato o creme alla vaniglia.
Ad accompagnare l’esclusivo percorso culinario, OTELLO CECI 1813, il celebre Nerodilambrusco fiore
all’occhiello della produzione delle Cantine CECI 1938, un vino tipico della tradizione Emiliana che si
presenta con un abito esclusivo, uno stile attuale e fuori dagli schemi, la prima bottiglia con base
quadrata. Il packaging dall’effetto “vintage” celebra Otello Ceci, visionario creativo, fondatore

delle Cantine. Il Lambrusco, con CECI 1938, diventa manifesto di un nuovo stile di vita giovane e
contemporaneo, un vino che esprime gioia di vivere attraverso il fascino delle bollicine in rosso.
Lambrusco per eccellenza e dalla personalità sfaccettata, OTELLO CECI 1813 è caratterizzato da una
ricca palette di sfumature, dal rosso rubino intenso del nettare al porpora più chiaro della spuma
che si forma nella mescita e che accende il bicchiere di brio. Una bollicina avvolgente, con un
carattere frizzante e social, un sapore morbido da degustare freddo. Conquista con il suo profumo
alle note fruttate tra le quali spiccano la ciliegia e i frutti di bosco come la mora e la fragola. I richiami
floreali della viola accompagnano il finale piacevolmente speziato e minerale.
Nel box “Memorabile” la peculiare bottiglia di Nerodilambrusco CECI accompagna tre eleganti vasi
di vetro connotati, ognuno, con l’immagine del volto dello chef autore della ricetta. In linea con
l’approccio sostenibile di Bonverre, ogni vaso è riutilizzabile.


BONVERRE
Bonverre nasce dal desiderio di narrare l’autentica tradizione culinaria del Bel Paese e preservare
ricette e sapori che rischiano l’estinzione. Una ampia gamma di prodotti d’eccellenza che
raccontano la ricca storia gastronomica, le profonde radici e l’eterogeneità di usi e costumi del
territorio italiano. Ricette autentiche ideate da chi interpreta la storia di un territorio con
personalità: gli chef più noti del nostro panorama gastronomico.
La conservazione in vaso è un metodo molto antico che Bonverre utilizza unendo al meglio un
patrimonio gastronomico prezioso, eredità di tradizioni e culture, e tecniche d’avanguardia basate
sulla continua ricerca verso il futuro del settore ristorativo. Il gusto e le proprietà organolettiche
originali vengono preservate immutate, a lungo, e senza bisogno del frigorifero. Sostenibile ed
ecologico, il vetro si presta alla filosofia del riutilizzo che sposa Bonverre.
Ogni ricetta Bonverre è una capsula di sapori e memorie che può viaggiare nel tempo e nello spazio,
fino alla tua cucina. Bonverre racchiude ricette della tradizione radicate nei territori e spesso
sconosciute appena a pochi km di distanza, ancora tutte da scoprire anche per gli italiani. Sapori di
una volta, che si tramandavano nelle cucine delle nonne – ma oramai sempre di più in quelle dei
ristoranti. Ricordi, aneddoti e intuizioni arrivate a volte per caso. Ingredienti, procedimenti ma
soprattutto storie diventate signature dish di tanti chef italiani, che oggi si possono vivere non solo
nei loro ristoranti.
CECI 1938
Cantine CECI 1938, winery internazionale da oltre 80 anni, porta nel mondo la passione della
tradizione italiana unita alla visione proiettata al futuro e all’incessante desiderio di innovazione.
CECI 1938 firma un Lambrusco tra i più amati al mondo – le celebri bollicine in rosso – un vino che
l’azienda ha trasformato nel tempo in un nettare unico, definendone nuovi standard di
riconoscibilità. Un vino morbido, inno alla convivialità e di immediato abbinamento, una vera icona
di modernità della cantina. Sul web l’azienda si racconta attraverso il sito www.lambrusco.it,
dominio registrato con orgoglio e lungimiranza nei primi anni ’90.

Nella cifra di CECI 1938, il design riveste un ruolo di primo piano alimentando la ricerca di forme e
colori con cui definire le linee di bottiglie ed etichette peculiari, vere creazioni di stile con un tocco
cool.
Le Cantine Ceci, nate nel 1938 per iniziativa di Otello Ceci, hanno conosciuto negli anni 60′ un primo
momento di grande sviluppo per mano dei figli di Otello, Bruno e Giovanni che avrebbero connotato
il ventennio successivo. Oggi Alessandro, Maria Paola, Maria Teresa, ed Elisa e Chiara, nipoti e
pronipoti di Otello, portano avanti la storia della famiglia attraverso scelte audaci e distintive,
sfidando il mercato portando nella tradizione vinicola ispirazioni e contaminazioni che vengono da
altri settori come la moda, il design, l’arte. Obiettivo: distinguersi, proporre un approccio non
convenzionale ad una delle più tradizionali industrie del Made in Italy, per parlare ai giovani con un
linguaggio contemporaneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *