Naiade e 5 mila abbracci…per ringraziarvi tutti

Naiade e 5 mila abbracci…per ringraziarvi tutti

Naiade e 5 mila abbracci…per ringraziarvi tutti

Sono trascorsi pochi giorni dalla chiusura della prima edizione di “Gusta Cherasco” live e ci sembra doveroso ringraziare coloro che ne hanno preso parte. Lo facciamo menzionando Naiade, la ninfa mitologica delle acque che porta fecondità e ristoro perché sia di buon auspicio per tutte le nuove iniziative atte a valorizzare la terra e le cose buone.

Ringraziamo il pubblico, infatti circa 5 mila persone hanno raggiunto Cherasco, la deliziosa cittadina della Provincia di Cuneo, nelle giornate di sabato 23 e domenica 24 ottobre per vivere con noi il gustoso evento. Un grazie caloroso va ai produttori presenti, della Regione Piemonte e delle altre Regioni. E’ con la loro presenza che il pubblico ha potuto gustare specialità di ogni genere: formaggi, salumi, arrosticini abruzzesi e altre carni, birre artigianali, grandi vini, dolci, verdure di stagione, tipicità regionali e i piatti del ristorante. Ma non solo cibo e vino, i sigari Toscani per esempio, così come l’Acqua di Cherasco e l’artista Feny Parasole che ha esposto le sue opere nello spazio del ristorante dell’evento, e poi altre unicità che hanno reso un piacevole successo “Gusta Cherasco”.

Grazie di cuore agli sponsor: Biemmedue, Vivai Barberis, Salotti Monchio, Fantasie in Fiore, Barbero, Panealba e Tra Le Mura Stellate Luxury B&B. Grazie ai tanti volontari che non si sono risparmiati nel lavoro di preparazione, finitura e termine della manifestazione. Un ringraziamento alla Banca del Vino di Pollenzo, alla Strada del Barolo, al Barolo del versante occidentale e al ristorante da Francesco.

Grazie a chi ha intrattenuto i più piccini con giochi e divertimenti, a chi ha accompagnato le persone con le E-Bikes, al personale del Comune di Cherasco e alla sua Amministrazione. Un ringraziamento ai relatori della Tavola Rotonda della domenica mattina che ha avuto come protagonista la Robiola Cherasco De. Co. di puro latte di capra. Un prodotto che non significa solo bontà ma amore e tutela di una terra che merita di essere rispettata. Grazie a chi ha curato le master class con i vini del Piemonte e di altre Regioni italiane.

E’ stata la prima edizione, motivo per cui gli organizzatori sono più che consapevoli che alcuni aspetti andranno migliorati, ma un vecchio detto popolare recita: “Chi ben comincia è a metà dell’opera” (Dimidium facti, qui coepit, habet – Orazio), motivo per cui la soddisfazione per quanto è stato realizzato è tanta.

5 mila persone hanno dato fiducia a “Gusta Cherasco”, lo hanno fatto in un frangente storico non facile, ricco di eventi “post pandemia” e, diciamolo in tutta onestà, con qualche euro in meno nelle tasche. Ecco perché quelle 5 mila presenze meritano un abbraccio amichevole con la più viva speranza che siano rimasti soddisfatti dall’iniziativa cheraschese.

Naiade e 5 mila abbracci

Cherasco, la città delle Paci, la città dai 7 secoli di storia, dei mercatini famosi in tutta Italia, delle Chiocciole, delle mostre d’arte, della musica e degli appuntamenti culturali si arricchisce di un’altra manifestazione interamente dedicata ai sapori del bel Paese.

Cherasco, con le sue romantiche vie e i suoi palazzi nobiliari, Cherasco con i suoi pregiati vini e i prodotti tradizionali, Cherasco con i tanti ristoranti per ogni esigenza culinaria.

Gusta Cherasco si prefigge di terminare il lavoro, ben iniziato, organizzando le prossime edizioni a partire dal 2022. Vi aspettiamo già da ora assicurandovi che la qualità, la semplicità e l’ospitalità che avete trovato in questa prima esperienza saranno amplificate.

Gusta Cherasco” è l’Associazione di promozione dei prodotti agroalimentari d’eccellenza e del turismo enogastronomico del territorio cheraschese.

Per “Gusta Cherasco” live

Ufficio Stampa – Fabrizio Salce

Tel. 3383071239 – fabrizio@fabriziosalce.it

Tessera Ordine Giornalisti Italiano – 067199

Tessera Ordine Giornalisti Svizzero – 11285

Tessera Ordine Giornalisti Internazionale IFJ – CH 8741

Membro UNAGA del comitato tecnico scientifico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *