Il panettone di Marco Lattanzi

Il panettone di Marco Lattanzi

Panettone al Caffè pugliese o al Gianduia per Il Natale di Panificio Il Toscano

Il giovane panificatore Marco Lattanzi porta alta la tradizione pugliese

Un panettone che racconta l’essenza della Puglia: il panettone Caffè Pugliese di Panificio Il Toscano ricorda la tradizionale bevanda estiva tipica di questa regione.  Da mandorle locali viene prodotto un  marzapane fatto in casa, a cui si abbina il caffè della piccola torrefazione artigianale Caroli di Martina Franca, da 3 generazioni, che con la sua miscela Nicaragua Xarisma dal profilo di cioccolato con retrogusto di caramello, cremoso e leggero, ha vinto numerosi premi internazionali.  Infine viene aromatizzato il burro con polvere di caffè e si finisce l’impasto con bucce di limone candito. 60 ore di lievitazione  per i due impasti, viene venduto a 38 euro per un chilo.

A questo si aggiunge il tradizionale, da sempre il preferito del panificatore Marco Lattanzi, con arancia e cedro canditi, uvetta, burro di Normandia, tuorlo di uova fresche locali e proposto sia versione non glassata che mandorlata solo con mandorle locali sabbiate (per limitare la presenza eccessiva di zuccheri) a 36 euro per un chilo.

Infine il più goloso, il Gianduia, realizzato con un impasto colorato con pralinato di nocciole Piemonte IGP e cacao di Amedei, farcito con scaglie cioccolato gianduia e gocce di Toscano black 70% e ricoperto da una glassa scura alla nocciola con nocciole sabbiate intere e a scaglie, senza canditi a 40 euro per un chilo.

I panettoni si possono comprare online sull’ecommerce di  panificiotoscano.it da 1 kg o in loco da 500 g o 1 kg.



Marco Lattanzi

Marco Lattanzi è toscano della Maremma, classe 1982, nonni salentini, torna in Puglia per amore. La famiglia gestisce un’ azienda agricola dove si producono ortaggi, frutta,  vino ed olio fino al 2000 e il forte attaccamento per la terra spinge Lattanzi a entrare nella materia prima e a cercare sempre i migliori ingredienti. Il suo mentore è Gabriele Bonci, che lo fa innamorare del pane e della panificazione, che conosce a un Corso del Gambero Rosso. Poi un’esperienza stellata, da Valeria Piccini, 2 stelle Michelin del ristorante Caino a Montemerano (Gr), poi in cucina all’estero, in Inghilterra e qui conosce Valeria, compagna e socia di Panificio Toscano, dal 2015 a Corato (Ba).

Panificio  Il Toscano

Una gran voglia di ridare al pane il suo giusto valore, ormai perduto. Con lievito madre e farine artigianali, ricercate, di nicchia ma soprattutto di qualità. Un concetto e un panificio che in quegli anni era difficile da trovare, almeno in Puglia. Si creano conditi che vanno in simbiosi con le stagioni, rispettando la natura e il suo corso. Nel  suo panificio Marco Lattanzi riesce ad unire le sue conoscenze per l’agricoltura, la cucina e le sue esperienze estere. Nel 2019 conquista le tre pagnotte del Gambero Rosso, il riconoscimento più importante nel mondo dei panifici. Ma il panettone, re dei lievitati dolci, è sempre stato una ossessione per Marco Lattanzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *