TuffOlio in ...degustazione

TuffOlio in ...degustazione

TuffOlio in degustazione all’Osteria Enoteca VinoRosso di Nocera Superiore

Dopo la III edizione di TuffOlio, tenutasi lo scorso lunedì 23 maggio a Villa Imperiale a Marechiaro, si continua a parlare di olio extravergine di oliva italiano.

Presso l’Enoteca Osteria Vino Rosso di Nocera Superiore, si è tenuta una degustazione alla cieca di alcuni oli evo presenti nelle edizioni di TuffOlio https://www.larcimboldo.it/category/tuffolio/; un panel di degustatori, composto per lo più da chef/ristoratori del Gruppo Artisti del gusto www.artistidelgusto.it,sommelier, alcuni produttori e semplici appassionati, ha approfondito la conoscenza organolettica degli oli evo e discusso del loro migliore utilizzo dai fornelli alla tavola.

Perché l’esame organolettico potesse essere più oggettivo possibile, evitando di condizionare il giudizio, gli oli sono stati posti all’analisi organolettica degli ospiti,  assolutamente alla cieca, offrendo una lettura intrigante quanto affascinante che ha rivelato unicità e peculiarità di ogni olio extravergine di oliva.

Solo a degustazioni concluse e  a completamento delle schede tecniche, utilizzate dagli assaggiatori per definire i profili organolettici degli oli evo, sono stati rivelati i nomi delle aziende, i  territori d’appartenenza e le cultivar.

Hanno preso poi parola i produttori presenti:

Rosanna Raimondo “Sole di Cajani” e Vincenzo Pettinati “San Giuseppe”, raccontando nello specifico del proprio olio evo, delle caratteristiche di unicità e dando suggerimenti ai presenti sulla corretta scelta degli oli e il relativo uso in cucina.

Dalla prima edizione di TuffOlio, i propositi di  Angela Merolla https://www.angelamerolla.it/ ideatrice e organizzatrice dell’evento , sono stati quelli di mirare a diffondere la cultura dell’olio evo di qualità, di stimolare nel quotidiano non solo lo chef ma anche la casalinga all’approfondimento delle linee guida sul più corretto uso, in base alle caratteristiche organolettiche dell’olio e agli ingredienti che si vanno ad utilizzare, senza dimenticare che è un alimento con particolari proprietà salutistiche.

I degustatori della serata

Non solo al ristorante ma anche a casa, le pietanze tutte diverse per ingredienti e combinazioni degli stessi, vanno completate con il giusto olio evo per esaltare e rendere il tutto ancora più gustoso.

Questo è stato solo il primo di molti appuntamenti degustativi che seguiranno nei prossimi mesi e che  sempre vedranno la partecipazione di chef, ristoratori, pizzaioli del Gruppo Artisti del gusto, ma anche di appassionati e casalinghe, continuando a  sensibilizzare e a fornire le corrette informazioni, non solo sul prodotto ma anche sul loro più corretto utilizzo nel quotidiano.

di Francesco Colamonico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.