A GABRIELE GIANOTTI ARCIMBOLDO D’ORO 2022

A GABRIELE GIANOTTI ARCIMBOLDO D’ORO 2022

GABRIELE GIANOTTI RICEVE ARCIMBOLDO D’ORO

L’Arcimboldo d’Oro ha premiato il settore Pizzeria, presso il Teatro MAV Museo Archeologico Virtuale di Ercolano, baluardo di cultura e di dialogo ai piedi del Vesuvio.

I pizzaioli selezionati, dopo una serie di valutazioni da parte di professionisti della comunicazione, sono stati premiati per i seguenti requisiti :

“Mera espressione dell’arte bianca, tramandano un mestiere antico con il saggio utilizzo di tecniche ed estro personale, trasmettono tradizione e al tempo stesso innovazione , con unicità e capacità emozionale”.

L’Arcimboldo, magazine del settore enogastronomico www.larcimboldo.it  impegnato nel narrare e trasmettere al lettore il racconto di professionisti, aziende e prodotti d’eccellenza, fonti di cultura e d’identità del vasto patrimonio enogastronomico  italiano, ha spento le prime dieci candeline e il suo simbolo, il simpatico omino Artista del gusto,  logo che marca le edizioni di TuffOlio www.larcimboldo.it/category/tuffolio   e del Festival Artisti del gusto www.larcimboldo.it/category/festival-artistidel-gusto, ovvero gli eventi ideati e organizzati dal team di Angela Merolla, da quest’anno è diventato d’oro “L’Arcimboldo d’Oro”.

La statuina dorata dalla forma moderna e stilizzata, creata dal 3D Artist Francesco Conte esperto in lighting e look dev www.frankwy.com, vuole essere un vero e proprio riconoscimento rilasciato unicamente ad una rosa di eccellenti professionisti del settore enogastronomico.


Gabriele Gianotti, di Casale Monferrato in provincia di Alessandria, nasce da una dinastia di ristoratori, mamma Lina cuoca, il fratello maggiore Corrado chef , sicuramente è nel suo DNA la passione del food.

Gabriele ha svolto mille mestieri, tutti molto lontani dalle cucine e dai forni, prima che la sua vera natura si rivelasse, cioè quell’indole rivolta allo studio,  alla ricerca e all’approfondimento delle materie prime, alla realizzazione di impasti, quella che predilige la pizza in pala e la pizza gourmet.

Il panettiere è stato il primo passo di un cammino che lo ha portato alla ristorazione e al mondo pizza, ma Gianotti non ha un punto d’arrivo per cui in continua evoluzione è la sua figura professionale, stimolato dalla vastità di questo mondo.

Ha seguito corsi specifici presso i vari Mulini con cui ha oltretutto collaborato,  poi corsi di tipo Gourmet con vari chef del calibro di Gianfranco Vissani e ha approfondito la conoscenza del Finger Food.

Poi ha partecipato a concorsi e premi in varie competizioni,
tra cui l’European Pizza & Pasta Show di Londra, con eccellenti risultati.

Spronato da Fabio Sociani e Stefano Porro è entrato nello staff di Impastatori Italiani Ethical Division dedicandosi alla consulenza e alla formazione di impastatori professionisti.

Altra conoscenza illuminante sul percorso del maestro Gianotti è stata quella con Luciano Sorbillo.

Annovera  collaborazioni di spicco con l’A.P.I. e Angelo Iezzi maestro della pizza romana.

VILLA ANDREA DI ISERNIA


Un percorso di oltre 40 anni, con tante esperienze e soprattutto incontri, che gli hanno dato lo slancio giusto, perché le sue doti si rivelassero, piccoli e grandi insegnamenti che gli hanno riempito la vita.

Oggi Gianotti è impegnato nel condurre la sua scuola 2C Centro Sviluppo di Formazione Lavoro Ecampus 4.0 a Villanova d’Albenga,  in collaborazione con lo chef Giuseppe Colletti;  attività rivolta all’insegnamento dell’arte bianca, alla formazione professionale dei giovani  e il loro inserimento nel mondo lavoro.

Ad Alassio in Liguria, proprio a pochi passi dal mare, c’è il suo locale “Maccaja” ristorante e pizzeria, dove la cucina ligure incontra la Pizza in Pala del maestro pizzaiolo Gianotti, cultore della pizza gourmet.

L’impasto proposto ai suoi clienti, nasce da una biga a 36 ore di Semola rimacinata, conclusa con un blend di farine al 70% di idratazione, per un prodotto di grande leggerezza e digeribilità.


La pizza di punta realizzata dal maestro Gabriele Gianotti è la Pizza in Pala :

GIGLIO SOUL

Impasto con Semola rimacinata, Farina 0 con germe di grano, Farro ,Grano Saraceno e  Cereali misti sul bordo della pizza.

Completata da crema di Pacchetelle gialle, profumo di Zafferano, Sashimi di Tonno marinato, Stracciata di Bufala, Julienne di Fiori di Zucca infarinati e fritti, confettura di fichi piccante, fichi freschi, Granella di Pistacchio, Polvere di Liquirizia, il tutto flambato con il cannello.

Osteria Pizzeria Maccaja

Via Roma

Alassio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.