Carmelo Pistritto

L’ARCIMBOLDO D’ORO 2024 A CARMELO PISTRITTO

L’Arcimboldo magazine online, prende il nome dal pittore del ‘500 Giuseppe Arcimboldo poiché l’artista realizzò le famose “Teste Composte”, dipinti che rivelavano una figura umana mettendo insieme tra loro prodotti ortofrutticoli, pesci e prodotti di cucina.

” L’Arcimboldo d’Oro ”  ovvero la statuina dorata dalla forma moderna e stilizzata, creata dal 3D Artist Francesco Conte esperto in lighting e look dev www.frankwy.com , nasce per premiare gli Artisti del Gusto, in Italia e all’estero, cioè coloro i quali che con la loro professione e suddivisi per categorie peculiari, rispondono ai seguenti requisiti nell’ambito enogastronomico:“Artisti del Gusto, custodi e ambasciatori di arti antiche, capaci di saper narrare la storia, di comunicare la cultura del proprio territorio, guardando al futuro e restando al passo con i tempi e le tendenze, con unicità e capacità emozionale”.

L’Arcimboldo d’Oro, inoltre equivale al simbolo del Pennello d’Oro, utilizzato dagli artisti per creare le proprie opere.

Dopo una serie di valutazioni da parte di professionisti della comunicazione e dell’ambito gastronomico, meritevoli Artisti del gusto sono entrati a far parte della guida de L’Arcimboldo con l’assegnazione da uno a tre pennelli d’Oro e durante l’evento di premiazione al Grand Hotel Capodimonte hanno ricevuto la prestigiosa targa che riporta i pennelli d’Oro assegnati.

Arriva da Favara in provincia di Agrigento, Carmelo Pistritto, istruttore e consulente tecnico, che presso la Sala Carlo III del Grand Hotel Capodimonte di Napoli, ha ricevuto la targa da 2pennelli d’Oro.

Con uno sgabello sotto i piedi e il grembiule fuori misura stretto alla vita, a solo 11 anni, Carmelo Pistritto si trovò a fare il suo primo impasto per una pizza Margherita, al fianco del padre, chef Michele.

Un’esperienza che gli è rimasta nel cuore, tant’è che nella vita ha realizzato quel sogno nato da bambino; ha inaugurato a Favara la sua pizzeria “Pistritto Pizzeria e Bistrot”, dove porta a  tavola, la propria idea di pizza, i valori, la qualità del made in Italy, in particolare della terra di Sicilia e le sue eccellenti materie prime.

“Pistritto Pizzeria e Bistrot” accoglie gli amanti della buona pizza, con circa 40 varianti e oltretutto Carmelo ha abbracciato il progetto della ”pizza a ruota di trattore” ossia con un diametro di 35 cm, impasto leggero e digeribile, generosa bontà tutta da gustare.

Periodicamente Carmelo modifica le ricette anche su suggerimento dei clienti con i quali si trattiene per avere il loro parere e captare nuove ispirazioni creative.

Attinge le materie prime dai produttori locali che praticano agricoltura biologica e sostenibile. Farine, formaggi, pomodori, ortaggi ma anche salumi e altre prelibatezze, per la maggior parte tipici siciliani.

La fragranza di una buona pizza è un’esperienza gustativa unica che consente a chi la mangia, di tenere in memoria il luogo, le persone, il territorio che racconta e di tornare alla pizzeria di Carmelo Pistritto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *