Michele Circhirillo

L’ARCIMBOLDO D’ORO 2024 A MICHELE CIRCHIRILLO

L’Arcimboldo magazine online, prende il nome dal pittore del ‘500 Giuseppe Arcimboldo poiché l’artista realizzò le famose “Teste Composte”, dipinti che rivelavano una figura umana mettendo insieme tra loro prodotti ortofrutticoli, pesci e prodotti di cucina.

” L’Arcimboldo d’Oro ”  ovvero la statuina dorata dalla forma moderna e stilizzata, creata dal 3D Artist Francesco Conte esperto in lighting e look dev www.frankwy.com , nasce per premiare gli Artisti del Gusto, in Italia e all’estero, cioè coloro i quali che con la loro professione e suddivisi per categorie peculiari, rispondono ai seguenti requisiti nell’ambito enogastronomico:“Artisti del Gusto, custodi e ambasciatori di arti antiche, capaci di saper narrare la storia, di comunicare la cultura del proprio territorio, guardando al futuro e restando al passo con i tempi e le tendenze, con unicità e capacità emozionale”.

L’Arcimboldo d’Oro, inoltre equivale al simbolo del Pennello d’Oro, utilizzato dagli artisti per creare le proprie opere.

Dopo una serie di valutazioni da parte di professionisti della comunicazione e dell’ambito gastronomico, meritevoli Artisti del gusto sono entrati a far parte della guida de L’Arcimboldo con l’assegnazione da uno a tre pennelli d’Oro e durante l’evento di premiazione al Grand Hotel Capodimonte hanno ricevuto la prestigiosa targa che riporta i pennelli d’Oro assegnati.

Per le pizzerie di Melbourne e Torino, Michele Circhirillo, presso la Sala Carlo III del Grand Hotel Capodimonte di Napoli, ha ricevuto la targa da 3pennelli d’Oro.

Michele Circhirillo, nasce in provincia di Torino, presto si avvicina all’arte della pizza e al mestiere di pizzaiolo; si trasferisce in Francia per sette anni, approfondisce la materia e acquisisce un’ottima formazione professionale, poi nel 2010 si trasferisce a Melbourne, in Australia.

Un continente con altre peculiarità gastronomiche, ma qui Circhirillo vuole osare e dopo qualche anno inaugura con il socio Fabio Biscardi, una dietro l’altra ben tre pizzerie le “48h PIZZA E GNOCCHI BAR”.

Un nome, un programma ben preciso, infatti da una selezione molto accurata di materie prime, che arrivano direttamente dall’Italia, si servono non solo PIZZE dall’impasto lievimaturato 48 ore, ma anche un altro simbolo tutto italiano, ossia gli GNOCCHI, destinando alla location anche uno spazio BAR.

L’utilizzo delle migliori materie prime è fondamentale per Michele, proprio per offrire una proposta di pizza di alta qualità ed è proprio questa filosofia che ha sancito il successo delle pizzerie “48h PIZZA E GNOCCHI BAR.

La pietanza Gnocchi che viene servita nelle location di Circhirillo e Biscardi, parte dalla tradizione per poi evolversi, infatti la proposta prevede 4 tipi d’impasti ognuno condito con la salsa più indicata.

Michele Circhirillo, ha portato anche in provincia di Torino lo stesso concept di successo nato in Australia, “48h PIZZA E GNOCCHI BAR” e ben presto le sedi diventeranno due.

La storia continua….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *