Vittorio Barra

L’Arcimboldo magazine online, prende il nome dal pittore del ‘500 Giuseppe Arcimboldo poiché l’artista realizzò le famose “Teste Composte”, dipinti che rivelavano una figura umana mettendo insieme tra loro prodotti ortofrutticoli, pesci e prodotti di cucina.

” L’Arcimboldo d’Oro ”  ovvero la statuina dorata dalla forma moderna e stilizzata, creata dal 3D Artist Francesco Conte esperto in lighting e look dev www.frankwy.com , nasce per premiare gli Artisti del Gusto, in Italia e all’estero, cioè coloro i quali che con la loro professione e suddivisi per categorie peculiari, rispondono ai seguenti requisiti nell’ambito enogastronomico:“Artisti del Gusto, custodi e ambasciatori di arti antiche, capaci di saper narrare la storia, di comunicare la cultura del proprio territorio, guardando al futuro e restando al passo con i tempi e le tendenze, con unicità e capacità emozionale”.

L’Arcimboldo d’Oro, inoltre equivale al simbolo del Pennello d’Oro, utilizzato dagli artisti per creare le proprie opere.

Dopo una serie di valutazioni da parte di professionisti della comunicazione e dell’ambito gastronomico, meritevoli Artisti del gusto sono entrati a far parte della guida de L’Arcimboldo con l’assegnazione da uno a tre pennelli d’Oro e durante l’evento di premiazione al Grand Hotel Capodimonte ha ricevuto la nomina della prestigiosa targa che riporta i pennelli d’Oro assegnati.

Vittorio Barra, titolare e maestro panificatore del Laboratorio VITTORIO BARRA di Casoria in provincia di Napoli, è nella Guida 2024 de L’Arcimboldo con 2pennelli d’Oro.

È questa la storia di Vittorio Barra, che dal nonno materno panificatore, eredita l’amore per l’Arte Bianca, il fascino delle lievitazioni, la creatività che firma il suo successo.

Vittorio Barra, a 16 anni lascia gli studi e si avvicina alla cucina e alle lievitazioni, lavorando presso ristoranti del lungomare di Napoli.

S’innamora dell’Arte Bianca, tanto da lavorare giorno e notte per potersi pagare un corso di panificazione presso una delle Scuole più importanti d’Italia, la Dolce&Salato di Maddaloni diretta dagli chef Peppe Daddio e Aniello Di Caprio.

Vittorio Barra, gira tanto l’Italia, fino a quando da discente diventa docente di panificazione e consulente.

Collabora con chef internazionali come Ezio Marinato, Carlo Di Cristo, Piergiorgio Giorilli, Yohan Ferrant, Johan Martin, con aziende del settore, come Agugiaro&Figna Molini, Brazzale e molte altre.

Porta i suoi prodotti a fiere come SIGEP e CIBUS, dove ha importanti confronti internazionali.

Per le sue doti professionali entra far parte della sezione giovani dell’Accademia dei Maestri del Lievito Madre e del Panettone italiano (AMLM) dove sono presenti i più rinomati lievitisti nazionali.

Oggi all’età di 25 anni, giovane ma già professionalmente preparato e con un notevole bagaglio di esperienze alle spalle, decide che è giunto il momento di dare una svolta alla sua vita, di mettere a frutto tutta la sua esperienza con un laboratorio e punto vendita proprio, dove far degustare la sua idea di lievitati dolci e salati realizzati con lievito madre; nasce così a Casoria il Laboratorio Vittorio Barra.

Tutte le produzioni sono realizzate rigorosamente con l’utilizzo del Lievito Madre

PRODOTTI IN LINEA

PANE BIANCO REALIZZATO CON FARINA 00

PANE CAFONE REALIZZATO CON FARINA DI SEMOLA E TIPO 1

PANE DI SEGALE

PANE MUESLI CON FARINA DI ORZO, SEGALE, INTEGRALE E SEMI MISTI

PANI AROMATICI

GRISSINI, CRACKER, PANINO BUN, ROSETTA SOFFIATA, BAGUETTE, PAN BAULETTO, CIABATTA, PIZZA IN TEGLIA E PIZZA IN PALA FARCITE CON TOPPING INNOVATIVI, FRITTI DELLA CUCINA NAPOLETANA E ROMANA, PRODOTTI DA COLAZIONE VIENNOIESERIE FRANCESE,

COLAZIONE ALL’ITALIANA, LINEA DI BISCOTTERIA AL BURRO E TARALLI NAPOLETANI, FETTE BISCOTATTE, PRODOTTI DELLA TRADIZIONALE NATALIZIA E PASQUALE, PANETTONE, COLOMBA, PANDORO, DOLCE LIEVITATO DOMENICALE AL CIOCCOLATO, VANIGLIA E CANNELLA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *