Eugenio Iannella

L’ARCIMBOLDO D’ORO 2024 A EUGENIO IANNELLA

L’Arcimboldo magazine online, prende il nome dal pittore del ‘500 Giuseppe Arcimboldo poiché l’artista realizzò le famose “Teste Composte”, dipinti che rivelavano una figura umana mettendo insieme tra loro prodotti ortofrutticoli, pesci e prodotti di cucina.

” L’Arcimboldo d’Oro ”  ovvero la statuina dorata dalla forma moderna e stilizzata, creata dal 3D Artist Francesco Conte esperto in lighting e look dev www.frankwy.com , nasce per premiare gli Artisti del Gusto, in Italia e all’estero, cioè coloro i quali che con la loro professione e suddivisi per categorie peculiari, rispondono ai seguenti requisiti nell’ambito enogastronomico:“Artisti del Gusto, custodi e ambasciatori di arti antiche, capaci di saper narrare la storia, di comunicare la cultura del proprio territorio, guardando al futuro e restando al passo con i tempi e le tendenze, con unicità e capacità emozionale”.

L’Arcimboldo d’Oro, inoltre equivale al simbolo del Pennello d’Oro, utilizzato dagli artisti per creare le proprie opere.

Dopo una serie di valutazioni da parte di professionisti della comunicazione e dell’ambito gastronomico, meritevoli Artisti del gusto sono entrati a far parte della guida de L’Arcimboldo con l’assegnazione da uno a tre pennelli d’Oro e durante l’evento di premiazione al Grand Hotel Capodimonte hanno ricevuto la prestigiosa targa che riporta i pennelli d’Oro assegnati.

Arriva da Castel Bolognese in provincia di Ravenna, Eugenio Iannella titolare e pizzaiolo della Pizzeria Civico 25, che presso la Sala Carlo III del Grand Hotel Capodimonte di Napoli, ha ricevuto la targa da 2pennelli d’Oro. 

La storia professionale di Eugenio Iannella ha dell’incredibile, pregna di coraggio, determinazione e volontà.

Inaugura la sua pizzeria nel 2020, quando in pieno periodo Covid, momento difficilissimo che ha visto la chiusura di diverse attività, con la moglie Lisa, che lo supporta e lo incoraggia a fare il grande passo, danno vita alla “Civico 25”, riportando in attività un locale che un tempo era adibito a bar.
L’attività cresce, con ottimi riscontri di clientela, ma nel maggio 2023, l’alluvione azzera gli sforzi compiuti e annienta l’importante investimento fatto tra quelle mura.

Eugenio e Lisa malgrado tutto, si fanno forza, si rimboccano le maniche e con evidenti sacrifici, in pochi mesi riescono a rilanciare e addirittura a distinguersi per la loro pizza e il servizio offerto alla Pizzeria Civico 25.

Trenta posti a sedere, arredati in modo semplice, che aumentano in estate quando i tavoli sono anche all’esterno e il profumo della pizza di Eugenio si diffonde sotto i portici.

Una gestione familiare legata alle tradizioni, un’atmosfera accogliente da cui si percepisce l’impegno e la passione profusa.

La tenacia della famiglia Iannella a Castel Bolognese è stata molto apprezzata, la Pizzeria Civico 25 è un segnale incoraggiante, considerando che dopo i recenti eventi alluvionali, nel tratto di porticato, che va dalla piazza fino al semaforo verso Faenza, un tempo caratterizzato da negozi in sequenza, oggi sono rimasti solo tre locali aperti. “La fortuna aiuta gli audaci”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *