Luca Cillo

L’ARCIMBOLDO D’ORO 2024 A LUCA CILLO

L’Arcimboldo magazine online, prende il nome dal pittore del ‘500 Giuseppe Arcimboldo poiché l’artista realizzò le famose “Teste Composte”, dipinti che rivelavano una figura umana mettendo insieme tra loro prodotti ortofrutticoli, pesci e prodotti di cucina.

” L’Arcimboldo d’Oro ”  ovvero la statuina dorata dalla forma moderna e stilizzata, creata dal 3D Artist Francesco Conte esperto in lighting e look dev www.frankwy.com , nasce per premiare gli Artisti del Gusto, in Italia e all’estero, cioè coloro i quali che con la loro professione e suddivisi per categorie peculiari, rispondono ai seguenti requisiti nell’ambito enogastronomico:“Artisti del Gusto, custodi e ambasciatori di arti antiche, capaci di saper narrare la storia, di comunicare la cultura del proprio territorio, guardando al futuro e restando al passo con i tempi e le tendenze, con unicità e capacità emozionale”.

L’Arcimboldo d’Oro, inoltre equivale al simbolo del Pennello d’Oro, utilizzato dagli artisti per creare le proprie opere.

Dopo una serie di valutazioni da parte di professionisti della comunicazione e dell’ambito gastronomico, meritevoli Artisti del gusto sono entrati a far parte della guida de L’Arcimboldo con l’assegnazione da uno a tre pennelli d’Oro e durante l’evento di premiazione al Grand Hotel Capodimonte hanno ricevuto la prestigiosa targa che riporta i pennelli d’Oro assegnati.

Arriva da Benevento, Luca Cillo, che presso la Sala Carlo III del Grand Hotel Capodimonte di Napoli, ha ricevuto la targa da 2pennelli d’Oro.

Pizzeria Connubio a San Giorgio del Sannio in Provincia di Benevento è il nuovo progetto di Luca Cillo e Massimiliano Amabile.

Luca Cillo, agli esordi prepara le sue pizze solo per hobby e dopo varie esperienze nel campo della ristorazione, il mondo della pizza lo conquista e diventa il suo lavoro per la vita.

Nel corso della sua carriera ha affiancato diversi pizzaioli di spessore, maestri che con i loro consigli hanno completato la sua formazione sull’arte bianca.

Cillo dopo aver utilizzato per i suoi impasti, vari blend di farine, trova la migliore espressione della sua pizza, utilizzando quelle di Tipo 0 bilanciate con farine di Tipo 1, preferibilmente con germe di grano.

Predilige infatti, farine di forza medio debole, dando una maturazione tale da sprigionare aromi e caratteristiche che conservano le proprietà organolettiche del prodotto stesso.

Luca Cillo è spesso protagonista con la sua pizza ad eventi, fiere e competizioni nazionali come mondiali, salendo sul podio per la categoria pizza fritta e pizza napoletana.

Oggi socio titolare della pizzeria Connubio, propone alla clientela la sua pizza, leggera e digeribile, realizzata con un’ottima materia prima. Le pizze fritte ripiene, inoltre sono molto richieste per la bontà e il gusto unico che rivelano ad ogni boccone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *